Home Chi siamo Storia A.I.C.
Storia della A.I.C. PDF Stampa E-mail

 

 

Nell’anno 1995

 

  • il 29 settembre 1995 si costituisce legalmente in Palermo la Associazione Insegnanti Chimici (AIC): Associazione disciplinare nazionale che non persegue fini di lucro e che si prefigge di promuovere iniziative per una didattica non nozionistica.

 


Nell’anno 1996

 

  • inizia la pubblicazione dell’organo di formazione didattica, di aggiornamento e di informazione il Bollettinoperiodico la cui testata è pubblicata sul sito web della AIC. E’ una pubblicazione quadrimestrale.

  • organizza un seminario sul tema La Didattica della Chimica

  • ha inizio il dialogo con alcuni dirigenti della Scuola dell’Infanzia e Elementare (oggi Primaria) per fare comprendere il valido contributo della formazione scientifica al processo di crescita della persona;

  • si costruisce il sito web della AIC: www.aic-eu.it

 

Nell’anno 1997

 

  • si costituisce a Bologna il Forum delle Associazioni disciplinari di cui la AIC fa parte e partecipa al primo incontro - dibattito ed ai successivi per discutere sui temi relativi all’aggiornamento e alla formazione dei docenti, sui contenuti disciplinari dei curricoli e altri temi attinenti alla didattica nell’ambito della Riforma della Scuola.

 

Nell’anno 1997 -1998

 

  • partecipa alla mostra didattica che la AIC ha voluto chiamare Experimenta”, a questa 1a edizione ne seguiranno altre organizzate dalla AIC

  • realizza il progetto di autoaggiornamento Inquinamento Atmosfericoin collaborazione con l’Università di Palermo, l’Università di Pisa e il CNR di Palermo. Il progetto è stato destinato ai docenti di Scuola Secondaria di 2°grado. Il numero dei corsisti è stato volutamente limitato a 30 perché questi si avvantaggiassero al massimo dei contenuti del progetto e dell’attività di Laboratorio.

Durata: 40 ore: 18 ore lezioni frontali seguite da dialogo e 22 ore attività di Laboratorio.

Obiettivi del corso sono stati:

  • aggiornare le conoscenze sulle cause dell’inquinamento atmosferico

  • approfondire le conoscenze sui vari prodotti causa dell’inquinamento atmosferico

  • acquisire manualità nell’uso della strumentazione per i campionamenti e i rilevamenti

  • affinare le tecniche di analisi anche mediante l’uso di strumentazione computerizzata

  • acquisire conoscenza degli aspetti sanitari

  • acquisire conoscenza della legislazione.

 

 

Nell’anno 1998 -1999

 

  • inizia a realizzare in una scuola pubblica, con prestazione volontaria, il progetto sperimentale: L’Educazione Scientifica nella Scuola dell’Infanzia ed Elementare”.

Questa sperimentazione seguirà i bambini anno per anno dalla Scuola dell’Infanzia fino al completamento del ciclo della Scuola Elementare (oggi Primaria).
Il progetto sarà poi esteso alla Scuola Media (oggi Secondaria di primo grado) e sarà pubblicato sul sito di INDIRE e di Territorio Scuola;

  • realizza il progetto di autoaggiornamento: La Nuova Didattica della Chimica

  • in una classe seconda del biennio di una Scuola Superiore di 2° grado, in collaborazione con la docente di Lettere Italiane, attua (sempre con lavoro volontario) la sperimentazione Lingua – Chimica”.

Scopo di questa sperimentazione è stato quello:

  • di avviare un dialogo sulla complementarietà delle discipline umanistiche e scientifiche

  • di far sì che gli alunni facciano proprio il convincimento che:

a) la cultura scientifica e la cultura umanistica fanno la “cultura”

b) il lessico e il linguaggio della Chimica non sono così estranei l’uno all’altro.

Questa sperimentazione è pubblicata sul sito web della A.I.C. e su quello di “Territorio scuola”: www.territorioscuola/com/associazioni/sper_chim_lingua.html

  • realizza il progetto post-diploma Tecnico Addetto al Rilevamento dell’Inquinamento Atmosferico

  • presenta al Forum di Bologna la prima stesura del Curricolo di Chimica pubblicato nel Vol.3/4 del 1999 degli “Annali”del MPI (Ministero della Pubblica Istruzione – oggi MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Univer-sità e della Ricerca) edito da Le Monnier

  • organizza la 2a edizione di Experimentainiziativa didattica e scientifico-culturale aperta alle scuole e ai cittadini.

In questa iniziativa gli alunni di tutte le fasce scolari, a partire dalla classe dell’Infanzia, presentano ai visitatori alcuni degli esperimenti da loro realizzati in Laboratorio durante l’anno scolastico.

 

Nell’anno 1999 -2000

 

  • redige la seconda stesura del Curricolo di Chimica, più dettagliata e puntuale della prima, presentata nel mese di maggio 2000 al Forum di Bologna alla presenza di funzionari del MPI;

  • continua la sperimentazione nella Scuola Elementare

  • nella Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica organizza la 3a edizione di Experimentanel cui ambito sono state tenute le due seguenti conferenze:

Prof. L. Paoloni (Università di Palermo) sul tema: Meriti e Responsabilità della Chimica del Novecento”;

Prof. G. Dongarrà ( Università di Palermo) sul tema: Società Tecnologica e Contaminazione Ambientale del Passato, del Presente e del Futuro”.

 

Nell’anno 2000 - 2001

 

  • redige per la Treccani la bibliografia che interessa tutto l’arco della Scuola, dalla Scuola Primaria alla Scuola Secondaria di 2°grado, consultabili sul sito della Treccaniwww.treccani.it/iteronline/documentazione e sul sito della AIC;

  • continua la sperimentazione nella Scuola Elementare

  • è invitata dal CIDI e dalla casa Editrice Palumbo a tenere il seminario L’Educazione Scientifica nella Scuola dell’Obbligo

  • partecipa quale relatore al X Congresso Nazionale dell’Ordine dei Chimici e I Congresso Nazionale dei Dottori Chimici” tenutosi a Padova sul tema: Formazione del Chimico. Conseguenze e Prospettive della Riforma Universitaria

  • nell’ambito della Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica organizza la 4a edizione di Experimenta

 

 

Nell’anno 2001-2002

 

  • continua la sperimentazione nella Scuola Elementare

  • modera tutti e quattro i Forum del MIUR gestiti da INDIRE e organizzati per la formazione telematica dei docenti chimici e dei docenti della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di 1° grado

  • è invitata dai docenti chimici e dall’Ordine Provinciale dei Chimici in Messina a tenere un seminario sul tema: Problemi inerenti l’insegnamento della Chimica negli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore

  • è invitata dai docenti chimici e dall’Ordine Provinciale dei Chimici della Calabria a tenere un seminario in Reggio Calabria sul tema: La Diffusione della Cultura Chimica a partire dalla Scuola di Base

  • nell’ambito della Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica organizza la 5a edizione di Experimenta

  • partecipa quale relatore allo XI Congresso Nazionale dei Chimici tenutosi a Torino - Lingotto nei giorni 3 - 4 ottobre 2002 con il tema: L’insegnamento della Chimica nella Scuola Superiore di 2° grado

 

Nell’anno 2002 - 2003

 

  • è una delle Associazioni disciplinari promotrici della giornata di studio indetta dal Forum delle Associazioni disciplinari tenutasi a Bologna il 12 ottobre 2002 sul tema: La formazione dei docenti nella Scuola dell’Autonomia”

  • organizza e tiene a Palermo e a Messina il Corso di Aggiornamento sul tema: Contenuti e metodologia didattica nell’insegnamento della Chimicarivolto in particolare ai docenti di Chimica del biennio della Scuola Secondaria di 2°grado e agli ITP (Insegnanti Tecnico Pratici)

  • attua in un Circolo Didattico e in un Istituto Comprensivo Statale il Progetto SeT”, corso di Formazione Scientifica e di Aggiornamento per i docenti della Scuola dell’Infanzia, della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di 1° grado

  • continua la sperimentazione L’Educazione Scientifica nella Scuola Elementare

  • modera i Forum FORTIC e Punto EDU del MPI (già MIUR) gestiti da INDIRE e dedicati ai docenti delle diverse fasce scolari e ai docenti neo assunti

  • tiene seminari di carattere scientifico e culturale in alcune Scuole Superiori di 2° grado tenuti da docenti soci dell’AIC I seminari sono aperti anche ai genitori degli alunni

  • realizza la 6a edizione di Experimentache si conclude con La Magia della Chimicarealizzata da alunni della Scuola Secondaria di 2° grado preparati e guidati da un docente della AIC. Tutte le edizioni di “Experimenta” concluderanno la visita con questa esibizione

  • valuta per INDIRE siti e software della didattica della Chimica.

 

Nell’anno 2003 - 2004

 

  • realizza il progetto AMDAS Apprendimento Metodologie Didattiche Area Scientificaper i docenti di discipline scientifiche del biennio della Scuola Superiore di 2°grado facenti parte dello stesso Consiglio di Classe

  • tiene seminari di carattere scientifico - culturale nelle Scuole Superiori di 2° grado

  • organizza e realizza il progetto: Strumenti Informatici e Applicazioni in Didattica

  • modera il Forum INDIRE FORTIC A e B

  • modera il Forum INDIRE Punto EDU - Neo Assunti per i docenti della Scuola Primaria e Secondaria di 1°grado

  • partecipa al gruppo di lavoro del Forum delle Associazioni disciplinari il cui compito è stato quello di valutare la Proposta di Legge sulla funzione Docente

  • viene creato il sito Europeo e l' AIC modera il relativo Forum

  • il Forum delle Associazioni disciplinari pubblica il “Libro Bianco”, il documento della AIC dal titolo Condizioni per una Riformaviene segnalato dalla Redazione di “Scuola e Città”.

 

Nell’anno 2004 -2005

 

  • modera il Forum INDIRE Punto EDU - Neo Assunti per i docenti

  • redige per INDIRE un documento sulla sperimentazione realizzata dalla AIC nella Scuola dell’Infanzia e Elementare

  • tiene seminari di carattere scientifico - culturale in alcune Scuole Secondarie di 2° grado

  • modera il proprio Forum Europeo

  • organizza la 7a edizione di Experimenta: “Le giornate della Scienza” nella quale un docente della AIC tiene un seminario sul tema: La Macchina ad Idrogenomostrando due modellini in attività.

 

Nell’anno 2005 -2006

 

  • inizia la sperimentazione triennale L’Educazione Scientifica nella Scuola Mediain tre classi di una Scuola Media (oggi Secondaria di 1°grado)

  • modera il Forum INDIRE per i docenti Punto EDU - Neo Assunti

  • organizza la 8a edizione di Experimentapresso l’ITCGTS (Istituto Tecnico Commerciale per Geometri e per il Turismo Statale) “Leonardo da Vinci” di Milazzo (ME) alla quale partecipano altre scuole. Anche in questa edizione si tiene il seminario sul tema La Macchina ad Idrogeno”, presentando i due modellini in attività.

  • la AIC è una delle Associazioni disciplinari scientifiche che firma con AIF, ANISN, DD-SCI presso il MIUR-USR il Protocollo di Intesa che darà luogo annualmente all’organizzazione della Scuola estiva SPAIS (Scuola Permanente per l’Aggiornamento degli Insegnanti di Scienze).

  • 1a edizione della Scuola estiva SPAIS

 

Nell’anno 2006 - 2007

 

  • presenta, nell’ambito della manifestazione “3 giorni per la Scuola” presso Città della Scienza (Napoli) L’Educazione Scientifica dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Secondaria di 1° Grado

  • modera il Forum INDIRE per i docenti Punto EDU - Neo assunti

  • valuta per INDIRE un software sulla didattica della Chimica

  • tiene un seminario sul tema “La Macchina a Idrogeno”.

  • 2a edizione della Scuola estiva SPAIS

  • continua la sperimentazione L’Educazione Scientifica

- nelle tre classi della Scuola Secondaria di 1° grado

- in 3 classi dell’infanzia

- in una classe della Scuola Primaria.

 

Nell’anno 2007 - 2008

 

  • le Associazioni disciplinari scientifiche AIC, AIF, ANISN, DD-SCI firmano il Protocollo di Intesa con il MIUR - USR

  • continua la pubblicazione del periodico quadrimestrale “il Bollettino

  • è presente all’iniziativa scientifica che si tiene presso il Polididattico dell’Università degli Studi - Palermo con

- i bambini di una Scuola Primaria nella quale la AIC ha realizzato il progetto sperimentale

- i docenti e gli studenti di due ITIS (Istituti Tecnici Industriali Statali)

- gli alunni delle tre classi della Scuola Secondaria di 1° grado.

La visita si conclude sempre con La Magia della Chimicarealizzata da alunni della Scuola Secondaria di 2° grado preparati e guidati da un docente della AIC

  • si elegge il Presidente della AIC e vengono nominati i membri del Direttivo, della Sezione Didattica e della Redazione del periodico il Bollettino”.

  • 3a edizione della Scuola estiva SPAIS.

 

Nell’anno 2008 - 2009

 

  • partecipa ed interviene al 1° Convegno tenutosi a Roma sulla Riforma nei Licei Scientifici organizzato dal MIUR

  • si fa promotrice della formazione di una Commissione Didattica con AIF e SIF per elaborare i nuovi programmi di Chimica e di Fisica negli Istituti di Istruzione Secondaria e partecipa poi alla riunione che la suddetta Commissione tiene a Bologna

  • partecipa e interviene alla Tavola Rotonda organizzata in occasione del 2° Convegno tenutosi a Roma sui Licei Scientifici

  • realizza la 4a edizione della Scuola estiva SPAIS

  • continua la pubblicazione del periodico “il Bollettino

 

Nell’anno 2009 - 2010

 

  • partecipa ad un incontro nazionale di DD-SCI, CNC e AIC tenutosi a Roma presso la sede del Consiglio Nazionale dei Chimici

  • audizione presso la Commissione Cultura della Camera dei Deputati con intervento e consegna delle proposte elaborate dalla AIC in merito al riordino dell’Istruzione Superiore

  • elabora ed inoltra agli Organi Istituzionali, di concerto con il Consiglio Nazionale dei Chimici, il Documento Programmatico in ordine alle nuove classi di concorso

  • realizza il corso di Laboratorio di Chimica in due Licei Scientifici

  • realizza il corso di “Educazione Scientifica” in classi dell’Infanzia

  • continua la pubblicazione del periodico “il Bollettino”.

 

Nell’anno 2011

 

  • partecipa, su invito, alla cerimonia di inaugurazione dell’Anno Internazionale della Chimica presso la Scuola Normale di Pisa

  • elabora ed invia ad Organi Istituzionali e di Governo il documento denominato: Appello per la valorizzazione dei docenti abilitati nella classe A013 (futura A34) nei nuovi Licei ed Istituti Tecnici e Professionali

  • partecipa alla Conferenza dei Presidenti dei Consigli di Corso di Laurea area chimica incluso il gruppo di docenti di Chimica e Tecnologie Chimiche

  • propone di inserire contenuti specifici all’interno dei programmi di Chimica negli Istituti Tecnici e Professionali

  • 5a edizione della Scuola estiva SPAIS

  • elabora il Documento di Concertazione con tutti gli organismi chimici italiani sugli accessi e sulle attribuzioni di insegnamenti della nuova classe di concorso A34

  • continua la pubblicazione del periodico della AIC “il Bollettino”.

 

Nell’anno 2012

 

  • partecipa al dibattito sulla qualità della didattica nella Scuola

  • 6a edizione della Scuola estiva SPAIS

  • continua la pubblicazione del periodico della AIC “il Bollettino”.

 

Nell’anno 2013

 

  • 7a edizione della Scuola estiva SPAIS

  • continua la pubblicazione del periodico della AIC “il Bollettino

 

Nell’anno 2014

 

  • elabora documenti sulla qualità dell’insegnamento della Chimica

  • 8a edizione della Scuola estiva SPAIS

  • continua la pubblicazione del periodico della AIC “il Bollettino ”

  • le docenti della AIC che hanno realizzato il progetto

  • L’Educazione Scientifica nella Scuola dell’Infanzia, Elementare e Media”

  • preparano il testo relativo a questa sperimentazione.

 

Nell’anno 2015

 

  • viene pubblicato il testo di cui nell’anno precedente

  • partecipa al dibattito governativo “La buona scuola” pubblicando, sulla piattaforma on line del MIUR, un documento inerente l’insegnamento della Chimica

  • è inserita nell’elenco della Regione Sicilia delle Associazioni disciplinari per interventi formativi, ai sensi delle Indicazioni Nazionali 2012 per il curricolo della Scuola dell’Infanzia e del 1° ciclo dell’Istruzione

  • 9a edizione della Scuola estiva SPAIS

     

Nell’anno scolastico 2015 -2016

 

  • inizia il corso della sperimentazione “L’Educazione Scientificanella prima classe di una Scuola Primaria

  • partecipa all’organizzazione della 10a edizione della Scuola estiva SPAIS

  • continua la pubblicazione del periodico della AIC “il Bollettino”.